26 i mieli premiati al “17 Concorso dei mieli tipici “

Sono stati ben 26 i mieli premiati al “17° concorso dei mieli tipici” durante la XXIII sagra del miele. Al concorso si sono presentati in 141 prodotti da 51 apicoltori di cui oltre un terzo hobbisti. Diverse le varietà premiate: ben 6 i mieli di corbezzolo, 4 di eucaliptus e di sulla, 3 di lavanda ed eucaliptus, 2 di cardo e uno di castagno, cisto ed erica che sono stati sottoposti all’analisi sensoriale da parte di un gruppo di esperti iscritti all’albo nazionale e, in seguito, all’analisi mellissopallinologica (la disciplina scientifica che studia il polline presente nel miele, permettendo l’identificazione della sua provenienza botanica) e chimica.

I produttori sono arrivati a Montevecchio praticamente da tutta la Regione con rappresentanti che spaziano dalla vicina Villacidro alle montagne Ogliastrine di Jerzu, dall’iglesiente fino a Thiesi. Ma gli apicoltori oltre a presentare i propri mieli al concorso si sono presentati puntuali all’appuntamento con il convegno tecnico organizzato dall’Agenzia Regionale Laore per approfondire aspetti tecnico-scientifici e discutere temi e problematiche del comparto.

L’ape d’oro, invece, è andata quest’anno alla memoria di Salvatore Caboni, recentemente scomparso. “Per il trentennale impegno profuso a favore della crescita e dell’innovazione dell’apicoltura sarda. E’ stato protagonista lungimirante e tenace della cooperazione tra gli apicoltori, contribuendo attivamente alla nascita della Cooperativa Apistica Mediterranea e della prima organizzazione di produttori in campo apistico della Sardegna “Terrantiga”.” è la motivazione legata all’importante riconoscimento.

Il bilancio di questa XXIII edizione non può che essere positivo e già si pensa alla prossima edizione.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *